Agenda digitale procede a passo veloce

L’Agenda Digitale Italiana procede verso l’obiettivo di digitalizzare il paese, partendo dalla Pubblica Amministrazione (PA), passando attraverso le imprese per poi estendersi a tutti i cittadini.

Nell’ambito dell’incontro che si è svolto durante OMAT 2013 (13-14 novembre 2013-Roma), il Commissario di Governo per l’attuazione dell’Agenda digitale ha ribadito le priorità da attuare entro breve tempo:
l’identità digitale: la realizzazione del Servizio pubblico di identità digitale (SPID) è già stata disciplinata (DL 69/2013), rimaniamo in attesa dei regolamenti attuativi;
la fatturazione elettronica: sulla base delle disposizioni fiscali sulla PA, dal 6 giugno 2014 (DM Economia e Finanza n. 55/2013, articolo 6, comma 2, in vigore dal 6/6/2013) scatterà l’obbligo di scambio di fatture elettroniche tra ministeri/enti previdenziali/agenzie fiscali e i relativi fornitori;
l’anagrafe nazionale della popolazione residente (ANPR): i tempi di integrazione tra le diverse banche dati dovrebbero protrarsi non oltre il 2015.

Inoltre, lo stesso Commissario ha sottolineato i due obiettivi “digitali” all’attenzione della presidenza italiana della Commissione UE che avrà inizio dal 1° luglio 2014:
– interoperabilità: occorre un piano di azioni condivise affinchè i 28 paesi membri possano dialogare e interscambiarsi i dati digitali;
– risorse economiche: ovviamente per digitalizzare l’UE entro il 2020 (UE Lisbon Strategy 2020) servono risorse economiche anche da investimenti privati, pertanto serve un programma di investimenti pubblici così come una strategia di marketing che stimoli e attiri investimenti anche stranieri nelle ICT.


 

ULTIME NOTIZIE

CNA TERRITORIALE DI TREVISO

Viale della Repubblica 154
31100 Treviso
Tel: 0422.3155 - Fax: 0422.315666
Email: treviso@cna.it
CF 94004630268
Tutti i diritti riservati

Powered by Sixtema Spa

Design:
Paolo Terno - www.paoloterno.it