Credito alle PMI, Bortoluzzi: «Le banche non finanzino solo le Società per Azioni» Per il confidi CNA il dialogo tra confidi e istituti di credito è essenziale per l'economia locale

«Il costo del denaro rimane basso ma gli istituti di credito hanno adottato dei rating più stringenti; ne deriva che la stretta creditizia non si è allentata per le imprese. Molti titolari di impresa ricevono dei “no” quando vanno in banca».

Lo afferma Rudy Bortoluzzi, direttore della cooperativa di garanzia artigiana Canova, che fa il punto su uno dei temi caldi del mondo dell’impresa: l’erogazione del credito a chi ha un’attività, ancora insufficiente, secondo il confidi CNA, per sostenere adeguatamente la ripresa economica.

«I criteri in base ai quali gli istituti di credito decidono di concedere o non concedere il credito sono rigidi – spiega Bortoluzzi -. Ci sono però imprese che hanno degli elementi postivi che possono non trasparire dai numeri del bilancio. La valutazione migliore del merito creditizio la può fare non un software, ma chi conosce l’impresa, chi la assiste da anni. Il ruolo del confidi è proprio questo: aiutare le banche a selezionare in modo più accurato e realistico le imprese che meritano la fiducia del sistema».

Secondo la CNA, banche e confidi sono partner per garantire la competitività del territorio. Entrambi svolgono infatti un ruolo economico e sociale di prim’ordine: fare arrivare soldi alle imprese per rilanciare la loro operatività, attività essenziale per sostenere la crescita dell’economia locale.

Il dialogo tra confidi e banche è dunque essenziale e serve pertanto maggior fiducia reciproca e maggior dialogo tra gli operatori bancari e quelli dei nostri confidi.

«Quando il nostro confidi stimola gli istituti di credito a fare la loro parte a sostegno delle imprese – aggiunge il direttore del Canova – lo fa partendo da un dato di realtà: è il confidi stesso a rischiare il suo patrimonio per sostenere le imprese che meritano di stare sul mercato, fungendo da garanzia alla banca per gli affidamenti. Pertanto, non va affatto bene che le banche finanzino solo, come tendono purtroppo a fare, le società di capitali: l’economia del territorio non è fatto solo di Spa o di Srl! Noi chiediamo che venga concesso credito anche alle ditte individuali, alle società di persone, alle Sas…».

Il credito bancario alle imprese ha mostrato dei segnali discordanti nel corso del 2017.

Come si evince dai dati pubblicati dalla Banca d’Italia nella sua elaborazione annuale, il credito erogato dalle banche alle imprese medio-grandi presenta dei segnali di crescita, mentre il credito alle piccole imprese (società in accomandita semplice e in nome collettivo, società semplici, società di fatto e imprese individuali con meno di 20 dipendenti) mostra dei tassi negativi per il terzo anno consecutivo.

Nonostante la distensione delle condizioni del credito, e l’abbassamento degli spread sui finanziamenti, si è infatti rafforzato l’irrigidimento dei requisiti di rating, il più delle volte basati su informazioni di natura quantitativa non presenti nelle organizzazioni aziendali delle piccole imprese, che conseguentemente hanno maggiori difficoltà ad ottenere credito rispetto a quelle medio-grandi.

In questo senso i confidi, mediante l’attività di rilascio delle garanzie mutualistiche utili per l’accesso al credito, svolgono un implicito ruolo di sostegno non solo al mondo delle PMI, ma anche al sistema bancario stesso, tanto più prezioso in una fase, quale quella attuale, in cui sembra tramontare il “banco centrismo” che ha da sempre caratterizzato il fenomeno dell’erogazione del credito in Italia, anche sulla scorta del recente ingresso sul mercato degli operatori cosiddetti Fintech.

Canova, Cooperativa Artigiana di Garanzia della CNA Territoriale di Treviso, sin dal 1983 supporta le imprese artigiane, piccole e medie, nell’accedere al credito sia per le esigenze di liquidità ordinaria, sia per effettuare investimenti in macchinari ed attrezzature. È a fianco nelle imprese anche nel campo dell’assistenza e consulenza finanziaria.


 

ULTIME NOTIZIE

CNA TERRITORIALE DI TREVISO

Viale della Repubblica 154
31100 Treviso
Tel: 0422.3155 - Fax: 0422.315666
Email: treviso@cna.it
CF 94004630268
Tutti i diritti riservati

Powered by Sixtema Spa

Design:
Paolo Terno - www.paoloterno.it