Cupla-Inps: firmato il protocollo di intesa anti-truffe L'accordo è stato sottoscritto l'11 aprile scorso

L’11 aprile scorso il CUPLA Treviso, che è il coordinamento unitario delle sigle sindacali che tutelano i pensionati del Lavoro Autonomo, e l’Inps Direzione di Treviso hanno sottoscritto un protocollo d’intesa per rafforzare la collaborazione tra l’ente previdenziale e le organizzazioni sindacali dei pensionati.

L’accordo è stato sottoscritto dal direttore provinciale dell’Inps Marco De Sabbata e dai presidenti delle singole associazioni che fanno parte del CUPLA, ovvero: 50&Più Fenacom-Confcommercio, CNA Pensionati Treviso, ANP-CIA, FIPAC-Confesercenti, FNP-Coldiretti, ANAP-Confartigianato, C.A.S.A.-Casartigiani, SNP-Confagricoltura.

«Obiettivo del protocollo è favorire i nostri associati nella risoluzione di problemi pratici che possono avere in tema pensionistico e assistenziale – spiega Renato Piovesan, presidente di CUPLA Treviso -. Le nostre associazioni sono come delle antenne sul territorio e possono aiutare l’Inps a migliorare il servizio migliorando le eventuali criticità».

I sei articoli in cui è articolata l’intesa impegnano le parti a scambiarsi informazioni rilevanti sull’erogazione dei servizi pensionistici in modo da consentire “una valutazione complessiva degli stessi”, attraverso la programmazione di almeno due incontri l’anno.

Tra le materie oggetto dello scambio di informazioni, sono state individuate “come maggiormente rilevanti e prioritarie”:

  • la campagne reddituali (RED),
  • le campagne indebiti, i bandi assistenziali (Home Care Premium, Long Term Care, etc.),
  • le sperimentazioni regionali in essere (ad esempio sull’invalidità civile)
  • e più in generale l’organizzazione dei servizi dell’istituto nel territorio.

In provincia di Treviso i pensionati del lavoro autonomo sono ben 80 mila (2 milioni a livello nazionale).

Hanno come punto di riferimento le organizzazioni di pensionati delle diverse associazioni datoriali ma anche i Patronati delle stesse. E ad essi si rivolgono quando hanno qualche problema pratico con le pensioni di anzianità, di invalidità, di reversibilità, con i ritardi nelle visite o con gli indebiti, etc.

Avere un dialogo diretto con l’Inps, istituzionalizzato da un’intesa, aiuterà pertanto a risolvere in modo sinergico le principali problematiche che possono incontrare i pensionati del lavoro autonomo nel riscuotere la loro pensione, nei ricalcoli, nelle visite per i punteggi di invalidità.

Molto importanti, a questo fine, saranno i tavoli tecnici convocabili anche oltre i due incontri annuali programmati, anche per condividere progetti comuni.

Un tema caldo che affronta il protocollo è quello delle truffe ai pensionati: le parti si impegnano a segnalare eventuali casi per mettere in campo interventi formativi specifici.


 

ULTIME NOTIZIE

CNA TERRITORIALE DI TREVISO

Viale della Repubblica 154
31100 Treviso
Tel: 0422.3155 - Fax: 0422.315666
Email: treviso@cna.it
CF 94004630268
Tutti i diritti riservati

Powered by Sixtema Spa

Design:
Paolo Terno - www.paoloterno.it