DOPO IL VOTO – Lorenzetto: Positivo il rinnovamento, ma ora serve governabilità

«Accogliamo positivamente l’ondata di rinnovamento che ha investito il Parlamento e apre una fase nuova della vita politica e istituzionale del Paese. Auspichiamo che le forze politiche mettano davanti responsabilità e interesse generale e facilitino una soluzione verso un governo stabile e forte. L’Italia, nella fase critica che sta attraversando, ha bisogno di essere governata subito e saldamente all’interno di una cornice europea. Con gli altri Paesi europei infatti condividiamo la responsabilità del percorso verso il rafforzamento della moneta unica e l’integrazione politica».

È il commento di Alfonso Lorenzetto, presidente provinciale della CNA Treviso ai risultati del voto.

«Non nascondiamo la forte preoccupazione per il quadro di instabilità uscito dal voto di domenica e lunedì – continua Lorenzetto -. L’Italia in questo momento avrebbe bisogno di un governo forte, stabile e operativo in grado di mettere in campo subito i provvedimenti per il rilancio economico e sociale del Paese e per continuare l’opera di risanamento dei conti pubblici avviata dal governo in carica con la riduzione della spesa pubblica improduttiva e l’abbassamento della pressione fiscale.

I risultati del voto invece ci riportano all’incubo dello spread, già salito a quota 320, e al crollo di Piazza Affari, che ha segnato -4,7%. Questa situazione dannosa per il Paese, scampata nei mesi scorsi per la credibilità internazionale del governo italiano e le riforme avviate, va mantenuta: uno spread più alto significa costi maggiori per le imprese (costo del denaro), per le famiglie (interessi sui mutui) e per le casse dello Stato (interessi sul debito)».

Il presidente della CNA fa notare che quando ieri i primi instant poll prefiguravano una maggioranza netta alla Camera e al Senato, le reazioni dei mercati finanziari erano state positive. «Questo ci dice chiaramente che il nuovo esecutivo dovrà avere non solo la fiducia degli italiani ma necessariamente anche la fiducia dei nostri partner europei, degli Usa, delle grandi economie del mondo, delle istituzioni finanziarie, dei mercati e degli investitori internazionali».

Lorenzetto aggiunge una riflessione sul successo del M5S e il crollo dei partiti tradizionali. «Beppe Grillo ha saputo diventare punto di riferimento della protesta e della speranza. I suoi dati elettorali devono fare riflettere la classe politica italiana: i partiti tradizionali pagano il non aver fatto abbastanza per rinnovarsi e non essere stati capaci di intercettare le istanze di larghi strati sociali, in particolare del ceto medio impoverito su cui sono stati scaricati in larga prevalenza i costi della crisi economica».

 


 

ULTIME NOTIZIE

CNA TERRITORIALE DI TREVISO

Viale della Repubblica 154
31100 Treviso
Tel: 0422.3155 - Fax: 0422.315666
Email: treviso@cna.it
CF 94004630268
Tutti i diritti riservati

Powered by Sixtema Spa

Design:
Paolo Terno - www.paoloterno.it