Nuove norme contro la mafia e nei pagamenti per l'autotrasporto – Obbligo pagamenti tracciabili

Due provvedimenti della Legge 164 dell’11 novembre 2014 hanno lo scopo di contrastare l’infiltrazione della criminalità organizzata nel trasporto stradale. Gli Autotrasportatori, per rimanere tali, dovranno soddisfare i requisiti antimafia e non potranno più ricevere pagamenti in contanti.

Il primo provvedimento rientra nell’articolo 29 bis della 164/2014 (Decreto Sblocca Italia dopo la conversione in Parlamento e la pubblicazione sulla Gazzetta ufficiale 262 dell’11 novembre 2014) e introduce tra i requisiti di onorabilità necessari per iscriversi (e restare iscritti) all’Albo Nazionale degli Autotrasportatori l’adempimento dei requisiti antimafia. Il requisito dell’onorabilità non sarà posseduto -o sarà perduto- per le imprese di autotrasporto che subiscono un’informativa antimafia interdittiva e dunque tali imprese non potranno svolgere più attività di autotrasporto per conto terzi.

Il secondo provvedimento è nel comma 4 dell’articolo 32 bis e impone che “tutti i soggetti della filiera dei trasporti provvedono al pagamento del corrispettivo per le prestazioni rese in adempimento di un contratto di trasporto di merci su strada, di cui al decreto legislativo 21 novembre 2005 numero 286, utilizzando strumenti elettronici di pagamento, ovvero il canale bancario attraverso assegni, bonifici bancari o postali, e comunque ogni altro strumento idoneo a garantire la piena tracciabilità delle operazioni, indipendentemente dall’ammontare dell’importo dovuto” dunque non si può più utilizzare denaro contante. La Legge 164/2014 è già in vigore.

Esempi operativi:

1) Mi arriva a casa il libro o altro oggetto che ho ordinato e pago quanto indicato all’atto di acquisto; il vettore ritira l’importo e alla fine del suo giro lo consegna all’azienda che gli ha commissionato la consegna (SDA o altro vettore). In questo caso il vettore è pagato a fine mese dalla SDA o altri che deve pagare con mezzo tracciabile (non da chi riceve a casa il libro o altro materiale).

2) Acquisto una cucina da X e mi chiedono se voglio qualcuno che me la trasporti e monti indicandomi l’artigiano Y. Pago la cucina a X e il trasporto e il montaggio a Y e in quel caso il pagamento a Y deve essere fatto con mezzi tracciabili.

3) Io artigiano ordino un trasporto. Non ci sono dubbi: debbo usare mezzi tracciabili a prescindere dall’importo dovuto.

***

    Sblocca-Italia-convertito-in-legge1.docx (77 download) per l’autotrasporto dopo la conversione in Legge del d.l. 133 del 12 Settembre 2014 (“Sblocca Italia”). La Legge di conversione entrerà in vigore dopo la pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale.


 

ULTIME NOTIZIE

CNA TERRITORIALE DI TREVISO

Viale della Repubblica 154
31100 Treviso
Tel: 0422.3155 - Fax: 0422.315666
Email: treviso@cna.it
CF 94004630268
Tutti i diritti riservati

Powered by Sixtema Spa

Design:
Paolo Terno - www.paoloterno.it