Le scuole paritarie devono essere esenti dall'IMU

Le scuole paritarie no profit, già in sofferenza per i contributi pubblici sempre più esigui, non devono pagare l’IMU perché svolgono un servizio fondamentale per la comunità finalizzato a realizzare il diritto costituzionale allo studio.

Ne è convinto Giuliano Rosolen, direttore della CNA provinciale. «Comprendiamo le ragioni della protesta e invitiamo il governo a fare tempestivamente luce sui criteri di esenzione, tenuto fermo che le scuole paritarie no profit l’IMU non la devono pagare – continua il direttore della CNA -. Non siamo per la rivolta fiscale o per incitare chicchessia all’evasione, ma qui c’è evidentemente un problema di ambiguità normativa che va risolta».

L’IMU è un imposta che sta gravando pesantemente anche sulle attività produttive e sulle famiglie. Una tassazione così pesante, in un momento di crisi economica, sta spingendo il Paese, sempre di più, verso la spirale recessiva.

«Avviare un percorso di risanamento del Paese era doveroso e mantenere a posto i conti pubblici pure – conclude Rosolen – Ma non si può pensare a una nuova fase di crescita con una tassazione così pesante. Ci auguriamo che il prossimo governo riesca a mettere in campo, da subito, politiche per la crescita che passano attraverso un piano industriale per l’Italia con le priorità e i settori su cui scommettere e dunque da incentivare, e la riduzione drastica del carico fiscale».


 

ULTIME NOTIZIE

CNA TERRITORIALE DI TREVISO

Viale della Repubblica 154
31100 Treviso
Tel: 0422.3155 - Fax: 0422.315666
Email: treviso@cna.it
CF 94004630268
Tutti i diritti riservati

Powered by Sixtema Spa

Design:
Paolo Terno - www.paoloterno.it