APE senza registro né bollo: chiarimenti dell'Agenzia delle Entrate

Con propria risoluzione n. 83/2013 l’Agenzia delle entrate finalmente chiarisce come deve essere gestito l’APE in sede di registrazione del contratto di locazione.

Sull’APE allegato al contratto di locazione al momento della registrazione del contratto stesso, non deve essere calcolata e pagata l’imposta di registro.

L’imposta di registro in misura fissa pari a 168 euro (200 euro dal 1 gennaio 2014) andrà pagata solo se il contribuente volontariamente voglia registrare l’attestato successivamente al contratto di locazione.

L’Agenzia chiarisce infatti che la richiesta di registrazione vale sia per l’atto da registrare che per i suoi allegati ma se per quest’ultimi non vige l’obbligo di registrazione, come appunto è per l’APE, non si applica l’imposta di registro.

Infine per quanto riguarda l’imposta di bollo questa non deve essere apposta sull’APE e pertanto deve essere considerato un atto esente sia che sia prodotto in originale che in copia; nel caso in cui l’APE sia prodotto sottoforma di dichiarazione di conformità all’originale rilasciata da pubblico ufficiale, su questo andrà applicata l’imposta di bollo di 16 euro per foglio.


 

ULTIME NOTIZIE

CNA TERRITORIALE DI TREVISO

Viale della Repubblica 154
31100 Treviso
Tel: 0422.3155 - Fax: 0422.315666
Email: info@cnatreviso.it
CF 94004630268
Tutti i diritti riservati

Powered by Sixtema Spa

Design:
Paolo Terno - www.paoloterno.it