Chiusura sedi CCIAA in Destra Piave, la CNA non ci sta

La Giunta della Camera di Commercio di Treviso ha deliberato la chiusura delle sedi staccate di Castelfranco Veneto e Montebelluna (delibera n. 203 del 14 ottobre 2011). Una decisione che le associazioni di categoria hanno stigmatizzato come «unilaterale, presa senza averle consultate». La scelta risulta particolarmente penalizzante per la Destra Piave che andrà a perdere due sportelli di riferimento per migliaia di imprese artigiane presenti nel territorio.

Da gennaio le pratiche dovranno passare tutte per gli uffici di Treviso. I disagi per le piccole e medie imprese – denunciano le associazioni di categoria – saranno davvero significativi.

La comunicazione alle associazioni di categoria è arrivata via fax solo due settimane dopo la deliberazione di Giunta, ovvero il 28 ottobre (protocollo n. 0075722/4.3.1- Segreteria Generale Camera di Commercio di Treviso). Nella missiva, il presidente della Camera di Commercio di Treviso Nicola Tognana non sembra lasciar spazio ad ipotesi alternative.

“Si è giunti a tale decisione in considerazione di molteplici aspetti – si legge nel documento -: il costante aumento del grado di telematizzazione dei servizi camerali (con l'avvento della Comunicazione Unica d'Impresa, obbligatoria dal 1° aprile 2010, supereremo abbondantemente la metà dei servizi erogati nel complesso); la conseguente riduzione, costante peraltro in questi ultimi anni, delle attività delle sedi staccate; le pressanti necessità di razionalizzare le attività a fronte dei noti vincoli di spesa e contrazione dell'organico imposti dalla normativa vigente. La tempistica per tale operazione non è stata ancora definitivamente pianificata, ma si presume troverà, probabilmente, graduale avvio dall'inizio del 2012». Insomma: ci sono poche risorse, ed è necessario tagliare i costi.

La CNA si è mobilitata subito assieme alle altre associazioni di categoria per chiedere il mantenimento degli uffici a Castelfranco Veneto e Montebelluna.
La prima iniziativa è stata una lettera inviata al presidente Tognana per chiedere la sospensione del provvedimento.
A sottoscrivere il documento, oltre ai mandamenti CNA di Castelfranco, Montebelluna ed Asolo, sono stati anche l'Ascom Confcommercio (mandamenti di Asolo, Valdobbiadene,  Montebelluna, Castelfranco), la Confartigianato (mandamenti di Asolo-Montebelluna e Castelfranco), la Confesercenti di Castelfranco, la Confederazione Italiana Agricoltori, la Confagricoltura di Treviso, la Copagri di Treviso-Montebelluna, la Coldiretti di Castelfranco Veneto e l'Artigianato Trevigiano. Tutte le associazioni di categoria sono compatte nel dire no alla chiusura.

“Un provvedimento di chiusura delle sedi periferiche non appare giustificato” scrivono del documento. La riduzione del numero di pratiche evase in seguito alla telmatizzazione non è stata così importante come sostiene la Camera di Commercio. È stata limitata, solamente il 2,4 % tra 2010 e 2011 nei 2 mandamenti in procinto di chiusura.

La controproposta di CNA e delle altre associazioni di categoria per contenere le spese è di pensare ad una “possibile riduzione dell'operatività delle sedi staccate in termini di giornate di apertura oltre al contenimento dei costi di gestione delle sedi stesse. Il fatto di dover allungare i tempi per poter raggiungere la sede di Treviso, al di là dei disagi di tipo logistico e l'aggravio dei costi, rappresenta un ulteriore onere con riflessi di tipo economico per le stesse imprese”.
Il documento definisce “affrettata” la decisione della Camera di Commercio. La Destra Piave “non vuole sentirsi ulteriormente marginalizzato e penalizzato, quantomeno non avendo ricercato preventivamente, coinvolgendo le associazioni imprenditoriali, possibili soluzioni alternative che possano veder contemperate comunque le rispettive esigenze”.

CNA e le altre associazioni di categoria hanno chiesto di sospendere il provvedimento. Per ora la richiesta è rimasta inascoltata.

Daniele Quarello

Lettera_chiusura-sedi-camerali.pdf (271 download)


 

ULTIME NOTIZIE

CNA TERRITORIALE DI TREVISO

Viale della Repubblica 154
31100 Treviso
Tel: 0422.3155 - Fax: 0422.315666
Email: info@cnatreviso.it
CF 94004630268
Tutti i diritti riservati

Powered by Sixtema Spa

Design:
Paolo Terno - www.paoloterno.it