UNESCO, artigianato sia perno dello sviluppo sostenibile Lo chiede la CNA in vista della nascita dell'ente di gestione del sito UNESCO delle colline Conegliano-Valdobbiadene

«L’artigianato sia uno dei perni del turismo sostenibile trainato dal fenomeno Prosecco».

Lo chiede la CNA, l’associazione degli Artigiani, che guarda con attenzione all’istituzione dell’ente di gestione del nuovo sito UNESCO, le colline Conegliano-Valdobbiadene, annunciata dal presidente Luca Zaia per il 22 gennaio 2020.

«È un’ottima opportunità per fare squadra, mettendo in rete le eccellenze espresse dal nostro territorio e dando attuazione alla legge sul turismo esperienziale – afferma Alessandro Conte, presidente di CNA Veneto -. Nel piano turistico indicato dal Governatore entri a pieno titolo anche la valorizzazione della produzione artigiana locale».

«L’artigianato locale ha tutte le caratteristiche per entrare in sintonia con i bisogni e le aspettative di quella nicchia di turismo che ama immergersi nella tipicità dei luoghi, ricercando esperienze a 360 gradi, tra cultura, storia, natura, prodotti enogastronomici e artigianato – commenta Alfonso Lorenzetto, presidente di CNA territoriale Treviso -. Valorizzare le produzioni artigiane è la strada per dare solide gambe alla nuova fase di sviluppo che interesserà il nostro territorio, grazie anche all’attrattiva generata dal nuovo sito UNESCO».


 

ULTIME NOTIZIE

CNA TERRITORIALE DI TREVISO

Viale della Repubblica 154
31100 Treviso
Tel: 0422.3155 - Fax: 0422.315666
Email: info@cnatreviso.it
CF 94004630268
Tutti i diritti riservati

Powered by Sixtema Spa

Design:
Paolo Terno - www.paoloterno.it