Covid-19, fine dell’obbligo della mascherina nei luoghi di lavoro Ma permane la responsabilità del datore di lavoro

È stato siglato l’aggiornamento del Protocollo anti-contagio Covid-19 nei luoghi di lavoro valido fino al 31 ottobre 2022, termine entro cui le Parti Sociali e il Governo si sono impegnate a riesaminare il testo, in funzione della situazione epidemiologica.

Viene ribadito l’obbligo per il datore di lavoro di informare i lavoratori sulle modalità di accesso nei luoghi di lavoro, sulla fruizione degli spazi comuni, sull’importanza della sanificazione degli spazi e la frequente igienizzazione delle mani.  

Il Protocollo siglato non rinnova l’obbligo di mascherina nei luoghi di lavoro, tuttavia sottolinea che l’uso delle FFP2 continua a essere importante per la tutela della salute dei lavoratori, specialmente nei contesti dove è impossibile il distanziamento.

Il Protocollo prevede, dunque, che il datore di lavoro continui ad assicurare la disponibilità di FFP2 per  consentire a tutti i lavoratori l’utilizzo.

Inoltre, su specifica indicazione del medico competente o del responsabile del servizio di prevenzione e protezione, individua particolari gruppi di lavoratori che dovranno indossare adeguati dispositivi di protezione individuali (FFP2).

In conclusione, benché sono venuti meni gli obblighi di utilizzo di dispositivi di protezione individuali nei luoghi di lavoro, rimane la responsabilità del datore di lavoro di valutare le misure più opportune per tutelare la salute e la sicurezza dei propri collaboratori.

PROTOCOLLO INTEGRALE AGGIORNATO


 

ULTIME NOTIZIE

CNA TERRITORIALE DI TREVISO

Viale della Repubblica 154
31100 Treviso
Tel: 0422.3155 - Fax: 0422.315666
Email: info@cnatreviso.it
CF 94004630268
Tutti i diritti riservati

Powered by Sixtema Spa

Design:
Paolo Terno - www.paoloterno.it