Il Premio Art Arca CNA 2011 a Manlio Brusatin

Il Premio Art Arca CNA 2011 è stato assegnato all’architetto Manlio Brusatin cittadino castellano che si è distinto per le sue doti artistico-culturali in un campo, quello dell’architettura, strettamente legato ad uno dei mestieri artigiani per eccellenza: l’edilizia.

La cerimonia ha avuto luogo martedì 15 novembre, alle 21, al Teatro Accademico di Castelfranco, ed è stata preceduta da una lectio magistralis dello stesso Brusatin sul tema “Il colore non è un’opinione”. A consegnare il premio all’architetto, quest'anno un vaso artistico, è stato il presidente del mandamento della CNA di Castelfranco Flavio Ballan.

«La nostra associazione – afferma il direttore dell’Arca CNA Roberto Ghegin – già da alcuni anni è impegnata a favorire la crescita e la qualificazione delle imprese artigiane  specialmente nel restauro edile. Abbiamo già organizzato dei corsi in collaborazione con il Metadistretto della Bioedilizia e questa serata speciale con Brusatin evidenzia la nostra attenzione  al riconoscimento del lavoro svolto dall’artista e professionista che si è sempre distinto nel curare  i restauri in edilizia».

«Brusatin è da sempre lo specialista del colore a Castelfranco Veneto – è il commento di Flavio Ballan, presidente del mandamento di Castelfranco della CNA -. È a lui che si deve la scelta dei colori del nuovo ospedale di Castelfranco e di Montebelluna e anche l’obbligo nel centro storico della città  di utilizzare una specifica tabella colori da lui  creata e istituzionalizzata nel regolamento edilizio comunale».

Sul tavolo dei relatori, oltre a Roberto Ghegin e all’architetto Brusatin, anche Ennio Bianco, amico del professionista che ha letto la biografia semiseria del premiato da lui stesso redatta.

Classe 1943, Manlio Brusatin si è laureato in architettura allo Iuav di Venezia con Carlo Scarpa. Ha insegnato al Dipartimento di Conservazione dei Beni Culturali di Ca’ Foscari e alla Facoltà del Design del Politecnico di Milano, dalla loro fondazione.

Attualmente insegna presso la Facoltà di Architettura di Alghero dove ha coordinato l’apertura del primo corso di laurea in Sardegna di “Design”. Ha collaborato a varie Biennali di Venezia delle Arti, dell’Architettura e del Teatro, in particolare all’ideazione e allestimento della prima mostra del postmoderno: La presenza del passato (1980) e all’esposizione internazionale per il Centenario della Biennale Identità e alterità: Le figure del corpo (1995).

Ha lasciato un segno importante della sua creatività e professionalità anche nella Marca Trevigiana e nella sua città natale, con il restauro delle mura storiche della rocca di Asolo e di quelle di Castelfranco Veneto e di Treviso.

Ha esperienza internazionale sul tema del colore, argomento sul quale ha tenuto lezioni e seminari in fondazioni, accademie e  università.

Opere le opere principali sono: Storia dei colori (Torino 1983 e 1999), Storia delle immagini (Torino 1989 e 2002), Storia delle linee (Torino 1993 e 2001), Arte della meraviglia (Torino 1986), Arte dell’oblio (Torino 2000), Colore senza nome (Venezia, 2006) e Arte come design (Torino 2007).

Il premio Art Arca CNA, ideato dal direttore del mandamento di Castelfranco della CNA Roberto Ghegin, era stato assegnato nel 2009 al compositore e musicista Giusto Pio e l’anno scorso alla poetessa Patrizia Valduga.

autobiografia_semiseria_Brusatin.doc (317 download) prolusione_brusatin.docx (293 download)

Fotogallery dell'evento


 


 

ULTIME NOTIZIE

CNA TERRITORIALE DI TREVISO

Viale della Repubblica 154
31100 Treviso
Tel: 0422.3155 - Fax: 0422.315666
Email: info@cnatreviso.it
CF 94004630268
Tutti i diritti riservati

Powered by Sixtema Spa

Design:
Paolo Terno - www.paoloterno.it