Space Economy: «Chi fa prodotti ad altissima tecnologia, raccolga la sfida dello spazio» Intervista a Gaetano Bergami, responsabile nazionale CNA Aerospazio

Gaetano Bergami, 68 anni, è titolare di BMC, uno dei marchi più rinomati al mondo nel settore motociclistico e automobilistico, con sede a Bologna e filiali in Germania, Cina e India. Produce sistemi di filtrazione per le competizioni, per le Hypercars e anche componenti in materiali compositi.

Nel 2005, una divisione di Airbus, la multinazionale europea dell’aerospazio, lo contatta: ha bisogno dei suoi filtri per un nuovo prpogetto. Inizia un percorso che porterà BMC a diventare fornitore certificato di sistemi di filtrazione aria per turbine e componenti in materiale composito anche per il settore aereonautico, non più solo per i comparti automobilistico, navale e industriale.

A Gaetano Bergami la CNA ha affidato il coordinamento di un nuovo raggruppamento di mestiere: CNA Aerospazio. Lo avremo ospite lunedì 12 ottobre, all’evento organizzato da CNA territoriale di Treviso nell’ambito del ciclo Space Economy: le nuove frontiere del business.

L’iniziativa del 12 ottobre si intitola “Space Economy: quali opportunità per le PMI” e si terrà alle 20.30 presso la base militare di Istrana (TV). CLICCA QUI PER ISCRIVERTI.

Foto a mezzo busto dell'imprenditore Gaetano Bergami, titolare di BMC srl e referente di CNA AerospazioGaetano Bergami, parliamo di space economy: lo spazio è un nuovo mercato che si apre?

«Il settore aerospaziale, che comprende sia lo spaziale che l’aeronautico, avrà un boom nei prossimi anni per l’incremento dei viaggi sub orbitali e delle missioni extra terresti, in particolare sulla Luna e su Marte».

Che caratteristiche devono avere le PMI che vogliano entrare in questo settore?

«Diciamolo chiaramente: è un settore con tecnologia elevatissima e con standard qualitativi molto stringenti quindi non alla portata di tutti. Ma ritengo che PMI con queste caratteristiche ci possono essere, anche in provincia di Treviso. Sono in genere aziende che lavorano nei settori della robotica e del biomedicale, ma anche dell’OEM automotive come Tier 1».

Che vantaggi comporta entrare nel settore aerospaziale? 

«Un contratto di fornitura con l’aeronautica ha una durata in media di 20-25 anni. Sono appalti che danno

molta stabilità e una PMI ha bisogno, nel suo portafoglio ordini, di avere anche contratti così. In questi settori è difficile entrare, ci vogliono molte certificazioni, ma, se uno lavora bene, è anche difficile uscire».

Da imprenditore che nello spazio ci è arrivato, che suggerimenti dà alle imprese?

«Di crederci e di investire. E di essere resilienti. Ci si impiega in media 4–5 anni per iniziare a partire con la produzione. Bisogna tener duro e non scoraggiarsi. Gli imprenditori oggi devono essere solidi, motivati e… certificati».

L’obiettivo di BMC Air Filter?

«Vorremmo andare sulla Luna con qualche pezzetto fatto da noi e con una missione tutta italiana».


SCOPRI DI PIÙ SUL CICLO DI EVENTI:

SPACE ECONOMY: LE NUOVE FRONTIERE DEL BUSINESS


 

ULTIME NOTIZIE

CNA TERRITORIALE DI TREVISO

Viale della Repubblica 154
31100 Treviso
Tel: 0422.3155 - Fax: 0422.315666
Email: info@cnatreviso.it
CF 94004630268
Tutti i diritti riservati

Powered by Sixtema Spa

Design:
Paolo Terno - www.paoloterno.it